DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli Bullismo e cyberbullismo, due facce della stessa medaglia
Bullismo e cyberbullismo, due facce della stessa medaglia
Bambini - Articoli
Scritto da Serena Cellotto     Sabato 24 Ottobre 2015 11:05    PDF Stampa E-mail
AdolescentiPurtroppo, leggendo i giornali o ascoltando i notiziari, capita sempre più spesso d’imbattersi in notizie riguardanti casi più o meno estremi di bullismo. Prepotenze, umiliazioni, piccoli o grandi torture psicologiche, inflitte ad altri giovani da uno o più ragazzi riuniti in “branco”, che possono accadere in ambito scolastico, per strada, nei luoghi d'incontro maggiormente frequentati, ovunque.
 
Questo fenomeno ormai fin troppo noto, ha ricevuto un nome, bullismo, definito come il reiterarsi di comportamenti e atteggiamenti diretti o indiretti, volti a prevaricare l’altro con l’intenzione di nuocere; uno studente è oggetto di azioni di bullismo, ovvero è prevaricato o vittimizzato, quando viene esposto , ripetutamente nel corso del tempo, alle azioni offensive messe in atto da parte di uno o più compagni. (Olweus,1996)
Bullismo
 
Il cyberbullismo è un fenomeno molto attuale, che si insinua dal virtuale al reale, abbattendo qualsiasi barriera e protezione e aumentando i disagi. Il cyberbullismo riguarda l’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione da parte di un singolo, o di un gruppo, per veicolare    comportamenti aggressivi e intimidatori ai danni di uno o più soggetti (Bill Belsey, 2004).
 
L’avvento delle nuove tecnologie ha senza dubbio cambiato anche l’approccio dei giovani alla scuola: ciò che avviene in classe diventa facilmente di dominio pubblico, grazie ai video girati con i telefoni cellulari. Proprio nella rete si coglie la “degenerazione delle nuove generazioni”, che vivono ignorando il concetto di privacy, ossessionati dal bisogno di condividere e raccontarsi, piuttosto che vivere realmente le emozioni.
 
Alcuni atti di cyberbullismo, così come di bullismo reale, possono avere conseguenze gravi o rilevanza penale, dal momento che costituiscono una violazione del Codice civile, del Codice penale e del codice della Privacy. Il Ministero dell’Istruzione ha attuato dei progetti e delle campagne contro il fenomeno, il cui contrasto non è più quindi solo appannaggio dei singoli Istituti, ma è sostenuto da Istituzioni di maggiore rilevanza, anche se, di concreto, non è ancora stato fatto abbastanza, sicuramente non in proporzione alla portata del problema.
 
Quando le persone intraprendono un’interazione faccia a faccia, l’interpretazione delle espressioni facciali assume un ruolo fondamentale, come molti studi hanno sottolineato. Nel momento in cui un computer viene incluso in un processo comunicativo, qualcosa cambia; tuttavia, da studi mirati si evince che, nonostante quanto ci si potesse razionalmente aspettare, le persone coinvolte in uno scambio comunicativo con uno schermo di computer (per quanto consapevoli di essere di fronte a una simulazione) mostravano grande facilità ad aprirsi e confidarsi. Questa capacità del web di agevolare l’apertura di sé e di abbattere le riserve della privacy, condividendo informazioni personali, doveva essere campanello d’allarme del possibile rischio.
 
Le nuove tecnologie sono quindi in grado di offrire grandi opportunità, anche nel campo comunicativo-relazionale, ma al tempo stesso espongono i giovani utenti a grandi rischi, quale l’utilizzo distorto o improprio delle stesse, volto a ferire intenzionalmente persone indifese e arrecare danno alla loro reputazione. Un atto di bullismo perpetrato sul web può essere molto più infido ed efficace nel suo scopo persecutorio, proprio perché entrambi i soggetti, vittima e vessatore, godono di confini d’azione ampliati.
 
In alcuni casi basta la denuncia a un organo di polizia o all'autorità giudiziaria (questura, carabinieri ecc.) per attivare un procedimento penale (p.es. lesioni gravi, minaccia grave, molestie). Sempre più spesso la cronaca fa emergere come le nuove tecnologie e gli ambienti digitali relativi (da cellulari, console, computer e televisori, ad ambienti virtuali quali Facebook, YouTube, Social Network, Instagram, Flickr, blog, ecc.) siano i canali privilegiati attraverso i quali, soprattutto tra le nuove generazioni, si manifestano episodi di violenza e di discriminazione, di truffa, plagio e devianza.  
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


banner def 480
Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Gennaio 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 1 1 2 3 4 5 6
week 2 7 8 9 10 11 12 13
week 3 14 15 16 17 18 19 20
week 4 21 22 23 24 25 26 27
week 5 28 29 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

arancia.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 

La Ragnatela News

Corso gratuito

Bebè a casaA Roma corsi gratuiti dedicati alle future mamme e futuri papà e patrocinato dalla Provincia di Roma.  

Patrocinio della Provincia di Roma
Con la collaborazione della BCC di Roma
bcc pic
Corso gratuito per bambini di 6/7 anni: laboratorio di pittura creativa a Roma 

amoriincorso1
Per i più grandi
 

QR Code

QR Code di Mamme Domani

Chi è online

 421 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information