DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli Nuove dipendenze: gli hikikomori
Nuove dipendenze: gli hikikomori
Bambini - Articoli
Scritto da Serena Cellotto     Giovedì 24 Novembre 2016 17:29    PDF Stampa E-mail
bimbo al computerNumerosi studiosi giapponesi hanno analizzato fenomeni simili all’occidentale bullismo e sono emersi risultati significativi. I ragazzi hikikomori (ragazzi tartaruga, eremiti tecnologici) scelgono di ritirarsi nella propria stanza, in maniera apparentemente non motivata, ininterrottamente per un lunghissimo periodo, senza rapporto alcuno e vivendo per lo più di notte, perennemente connessi ai terminali elettronici: Internet, tv satellitare, dvd, cd musicali, playstation.

Questa esperienza, secondo le stime, ha assunto dimensioni inquietanti: oltre un milione i giovani giapponesi colpiti, la maggior parte di sesso maschile dai 16 ai 24 anni. Le varie indagini commissionate dal governo nipponico non concordano sulle cause ma tutte citano, come fattore scatenante, episodi di bullismo: maltrattamenti, derisione ed emarginazione da parte dei pari.
Pur restando tipicamente giapponese, recentemente, sembra che la sintomatologia si inizi a riscontrare anche nei ragazzi dei paesi occidentali, in particolare anglosassoni. Le vie di fuga di chi non riesce a vivere i rapporti con i coetanei, se non con dolore, appaiono impensabili per le altre generazioni e l’esempio giapponese è emblematico per capire a quali profondità depressive ed autodistruttive possa arrivare la sofferenza adolescenziale odierna.
 
Il fenomeno giapponese è l’emblema dell’uso distorto di internet: dastrumento di comunicazione, in alter ego di un mondo parallelo e alternativo a quello reale, che porta verso la chiusura nei confronti del mondo esterno. Hikikomori in giapponese significa letteralmente ‹‹stare in disparte, isolarsi››. 
 
Tamaki Saitō, Psicologo e scrittore giappones,e è stato il primo psicoterapeuta a studiare quello che viene definito un disturbo («non una patologia») ed è stato anche il primo a evidenziare alcuni punti di contatto tra i ragazzi giapponesi e alcuni altri casi mondiali. Gli hikikomori arrivano addirittura al punto di lasciare la scuola, abbandonare gli amici e interrompere ogni tipo di comunicazione, in favore di un completo isolamento.
 
La società giapponese non approva questi giovani e finisce per definirli malati, anche se medici e terapeuti sostengono che non si tratti di malattia: il giovane si isola per riposare o per reazione a episodi di bullismo. Il problema insorge con il trascorrere del tempo, quando la reclusione può provocare patologie come psicosi, fobie, regressioni e violenza domestica. Per i nipponici, avere un figlio con questo disturbo è un disonore tale che la famiglia mantiene il segreto per anni prima di interpellare un medico.
 
Tra le radici del fenomeno, gli studiosi evidenziano anche un contesto famigliare disagiato, nel quale la "non presenza" del padre, troppo concentrato sul lavoro, e il legame madre-figlio che travalica i suoi naturali confini, influiscono molto sulla problematica del figlio, che risulta incapace di affrontare le avversità. La chiave di lettura, forse, è quella di corpi sovversivi che attraverso la loro volontaria reclusione compiono azioni forti e fanno esplodere le contraddizioni di ogni società.
 
Per questo motivo infatti, pur essendo un sintomo tipicamente giapponese, preoccupa molto, dal momento che si sta allargando in Corea, Usa, Nord Europa, Italia; però, mentre i ragazzi giapponesi fuggono da regole troppo severe, gli altri scappano dall’incapacità di gestire vere relazioni di gruppo.
 
Trattasi di vere e proprie dipendenze comportamentali: le “Nuove Dipendenze” (o new addictions) comprendono tutte quelle nuove forme di dipendenza in cui l’oggetto è un comportamento o un’attività lecita e socialmente accettata (dipendenze sociali o legali; Alonso Fernandez, 2004)
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


You must have the Adobe Flash Player installed to view this player.


Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Novembre 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 44 1 2 3
week 45 4 5 6 7 8 9 10
week 46 11 12 13 14 15 16 17
week 47 18 19 20 21 22 23 24
week 48 25 26 27 28 29 30
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

viviana.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information