Scritto da Eva Forte   
Martedì 30 Luglio 2019 14:31
Leggi tutto...L’età delle ovaie non sempre corrisponde all'età anagrafica di una donna. Esiste un ormone – una “carta di identità della fertilità” – che consente di valutare quante chance di concepire restano. Analizzarlo garantisce anche la possibilità di arginare eventuali problemi di fertilità. Si tratta dell’ormone antimulleriano, prodotto dalle cellule dei follicoli ovarici, e si ottiene attraverso un semplice esame del sangue.

 


Scritto da Eva Forte   
Lunedì 22 Luglio 2019 21:22
Leggi tutto...Care Maddine, dopo aver passato 12 anni insieme ci piacerebbe chiedervi un piccolo aiuto... il vostro voto per candidare Mamme Domani o uno dei nostri autori per i #MIA19, i Macchianera Internet Awards. Si tratta di un riconoscimento per chi è nel mondo della grande Rete da anni e noi cerchiamo da sempre di farlo al meglio, per stare al vostro fianco in ogni fase della vostra vita. Per votarci basterà compilare il modulo che troverete di seguito, direttamente online... un grazie in anticipo di cuore a chi ci aiuterà e comunque a tutti voi che ci seguite!

 
Scritto da Eva Forte   
Mercoledì 17 Luglio 2019 07:53
Leggi tutto...Togliamoci dalla testa che le nuove generazioni possano ricalcare i ricordi che abbiamo della nostra infanzia e adolescenza. Le cose sono cambiate e anche molto. Oggi i ragazzi entrano nel periodo della tanto temuta adolescenza con largo anticipo per rimanerci dentro per tanto, tanto tempo. La nuova adolescenza va dai 10 anni ai 24 con i giovani che continuano a studiare per moltissimo tempo, sposandosi molto tardi e diventando genitori sempre più tardi. Quindi bisogna adeguarsi e anche la temrinologia deve adattarsi ai loro tempi. 

"Benché molti privilegi legali dell'età adulta inizino a 18 anni - dice Susan Sawyer, direttore del Centro per la salute degli adolescenti del Royal Childern's Hospital di Melbourne - l'adozione di ruoli e responsabilità adulte generalmente inizia dopo".

 
Scritto da Giulia Gori   
Mercoledì 17 Luglio 2019 07:42
Leggi tutto...Arrivare a pranzo dopo una mattinata afosa non aiuta di sicuro a pensare ad un pranzo nel vero senso della parola. O anche di pomeriggio, per una pausa ed un break la voglia di qualcosa di fresco ma che dia anche soddisfazione ci porta sicuramente a scegliere alimenti di stagione e dissetanti. Così ecco che l’idea di una centrifuga si fa spazio tra gelati, pranzi eccessivi, dolci calorici e le solite bevande gassate. Farla poi in casa è l’ideale, potendo così scegliere di prepararla in qualsiasi momento, sapendo quale frutta viene utilizzata e in base ai propri gusti. Una centrifuga casalinga produce all’incirca 2,5 litri di succo senza interruzioni, mantenendo sapori e nutrienti inalterati.
 
Scritto da Giulia Gori   
Mercoledì 10 Luglio 2019 13:40
Leggi tutto...“Mi chiamo Maria Sole, sono una cittadina Italiana, donna, moglie e in età fertile a cui la natura ha regalato una sindrome rara. Sono nata con un abbozzo di utero che nemmeno una operazione di molte ore eseguita con tecniche di robotica avveniristiche è servita a rendere utilizzabile per una nascita. Altre ragazze nascono con forme più gravi della malattia, devono sottoporsi alla ricostruzione della vagina e quindi a più interventi chirurgici. Donne sane ma prive di alcuni degli organi che consentirebbero una gravidanza.
In Italia siamo oltre 6000 a esser nate senza utero a causa della sindrome di Rokitansky e solo di recente si è presa consapevolezza anche dell’alto numero di donne a cui l’organo è stato asportato per via di un tumore o di endometriosi. Altre migliaia di donne non possono intraprendere o portare a termine una gravidanza per altre cause legate alla salute.  O perché dello stesso sesso.

 
Scritto da Eva Forte   
Venerdì 05 Luglio 2019 08:54
Leggi tutto...Non c’è niente di più dolce che colorare con variegati gusti di gelato i pomeriggi estivi di tanti bambini! Al via l’ormai famosissima iniziativa di Salvamamme, “il gelato sospeso”, che s’ispira alla tradizione napoletana del “caffè sospeso”, al quinto anno di grande successo con migliaia di condivisioni su tutti i principali social che, fino al 31 ottobre 2019, accoglierà e rinfrescherà il mondo dei bambini e di tutte quelle famiglie costrette a rinunciare alla richiesta più semplice che può arrivare da un figlio.

 
Scritto da Giulia Gori   
Martedì 11 Giugno 2019 14:24
Leggi tutto...L’attesa, dopo la fecondazione in vitro e la selezione del migliore embrione per il transfer, è uno dei momenti che provoca più ansia alle coppie durante un trattamento di procreazione medicalmente assistitaOsservare in tempo reale lo sviluppo dei propri embrionipermette, non solo di avere informazioni preziose sul suo comportamento fin dalle prime divisioni cellulari, ma anche di aumentare in maniera significativa fino all’11% in più - le percentuali di gravidanza. Il monitoraggio attraverso un cellulare o un pc, che avviene prima del transfer di blastocisti a fresco, innesca nelle pazienti una connessione emotiva positiva che influisce sull’intero processo: "Le immagini dei suoi embrioni inducono nella donna una cascata di reazioni che, partendodal cervello, attivano il sistema immunitario e ormonale, riducendo i livelli di ansia e aumentando la ricettività dell’utero in fase di transfer" rivela la Dott.ssa Marisa López-Teijón, Direttrice di Institut Marquès.

 
Scritto da Eva Forte   
Martedì 11 Giugno 2019 09:13
Leggi tutto...Stiamo entrando nel nono mese di gestazione e ormai manca veramente poco all'arrivo del nostro bebè. Per non farci trovare imprepoarati - ricordiamoci che la data del parto è indicativa - cominciamo a preparare la valigia che ci servirà in ospedale con il necessario per mamma e neonato. Ogni ospedale generalmente ha una propria lista che consegnerà alla futura mamma nel momento in cui si sceglierà dove anmdare a partorire, ma nella nostra lista, solo indicativa, potrete troare qualche utile consiglio per affrontare al meglio la degenza in ospedale e anche qualcoesa di utile da ritrovare una volta tornate a casa. Nelle ultime settimane, per non portarvi dietro l'intera valigia ovunque andiate, vi consigliamo di prepararne una piccolina di prima emergenza con camincia da notte per la mamma e un cambio bebè, più il necessario oper il bagno. Attenzione anche alle dimensioni della valigia, quando andrete nell'ospedale per i monitoraggi, date anche uno sguardo alle stanze per vedere gli spazi che avrete così da decidere per il trolley o un borsone morbido.

 
Scritto da Eva Forte   
Lunedì 10 Giugno 2019 10:57
Leggi tutto...Cosa c'è dietro un normalissimo test di gravidanza? La tanto attesa striscetta rosa o blu in base al test, sta ad indicare la presenza o meno delle Beta HCG, ossia la gonadotropina corionica che è una glicoproteina prodotta esclusivamente dalla placenta. A cosa serve? L'HCG viene secreto nell'apparato riproduttivo femminile a partire dal 7° giorno del concepimento. Ed è proprio questo valore che ci farà scoprire se siamo incinta e anche, in base al valore, di quante settimane.

La sua produzione aumenta fino alla fine del terzo mese di gestazione, per poi ridiscendere e mantenersi stabile fino al parto. Questo test permette di effettuare la diagnosi di gravidanza pochi giorni dopo la mancata mestruazione (5-7 gg.) e viene anche utilizzato per individuare con urgenza le gravidanze extrauterine in fase iniziale. Inoltre, il suo monitoraggio durante i primi 3 mesi di gestazione permette di valutare il corretto andamento della gravidanza ed eventuali minacce di aborto. Un tasso di HCG inferiore a 10 UI/l esclude una gravidanza, un tasso superiore la indica con certezza.

 
Scritto da Letizia Perugia   
Sabato 08 Giugno 2019 23:24
Leggi tutto...I bambini "dell'era digitale" usano la tv, lo smartphone, internet, le chat, sono dominati da una esposizione ai media 24 ore alle settimana. I pediatri della American academy of pediatrics  (Aap) sostengono che sia ora di cambiare il modo con cui li usano e hanno pubblicato una guida per i genitori, pediatri e scuole.
 
Negli Usa, dagli 8 ai 10 anni, passano 8 ore al giorno usando i diversi mezzi digitali, gli adolescenti arrivano fino a 11 ore al giorno, i ragazzi dai 12 ai 17 anni hanno un cellulare e tutti i teenagers usano messaggini e chat. 
 
 
Inizio Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. Fine

Pagina 1 di 608

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information