DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Benessere Articoli La pennichella dopo pranzo non si fa, è pericolosa per le arterie
La pennichella dopo pranzo non si fa, è pericolosa per le arterie
Benessere - Articoli
Scritto da Carmela Pelaia     Lunedì 28 Maggio 2012 08:30    PDF Stampa E-mail
dormireQuella cara vecchia abitudine che hanno gli italiani di dormicchiare dopo un buon pranzo, così riposante e necessario per ricaricare le batterie e finire la giornata nel migliore dei modi, la cara pennichella insomma, sembra che non sia così salutare come si pensava finora. Secondo gli esperti, infatti, sarebbe meglio sostituire la classica pennichella con una bella passeggiata, o comunque non restando fermi. Fare una piacevole camminata a passo svelto per 30 minuti, infatti, ha picchi di trigliceridi meno alti rispetto alle persone sedentarie.

Uno studio condotto dai ricercatori dell'Università di Reading che, in occasione dell'80° Congresso Europeo di Arteriosclerosi in corso proprio in questi giorni a Milano, dimostra come dormire subito dopo il pranzo non solo aumenterebbe il senso di pesantezza, ma anche il rischio di intasare le arterie.

la pennichella dopo il pranzo non si fa, è pericolosa per le arterie
Alberico Catapano, docente di Farmacologia all'Università di Milano e, dal prossimo anno, presidente della Società europea di arterosclerosi (Eas) spiega che "il pranzo può causare un picco di trigliceridi dopo un'ora dal pasto, fino al 300% rispetto ai valori a digiuno: è un fenomeno dovuto agli acidi grassi liberi che vengono rilasciati dal tessuto adiposo contribuendo così ad aumentare il rischio di malattie cardiache e problemi coronarici".

Dalla ricerca, inoltre, è emerso come un'attività aerobica moderata dopo il pranzo (esercizi basati sulla durata e sulla resistenza e non sulla potenza muscolare) aiuti a tenere lontano le malattie cardiovascolari (ipertensione, coronaropatie, disfunzioni cardiache e infarto), che sono sempre più diffuse, tanto da essere all'origine del 40% dei decessi. Senza dimenticare che sono causa anche di disabilità di lunga durata.

L'interesse per la ricerca nasce anche dal fatto che in Italia, paradiso della dieta mediterranea, ci sono circa 6 milioni di persone che hanno problemi cardiovascolari oppure sono ad alto rischio per episodi cardiaci pericolosi. Tra queste circa 2 milioni sono state colpite in passato da un infarto o da un altro evento cardiovascolare. La condizione di obesità o di sovrappeso, come si può immaginare, potrebbe peggiorare la situazione.
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


You must have the Adobe Flash Player installed to view this player.


Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Iscriviti per ricevere le offerte riservate ai nostri lettori e le informative

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Luglio 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 27 1 2 3 4 5 6 7
week 28 8 9 10 11 12 13 14
week 29 15 16 17 18 19 20 21
week 30 22 23 24 25 26 27 28
week 31 29 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

arancia.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information