DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Benessere Articoli Cervello: esiste un interruttore della creatività
Cervello: esiste un interruttore della creatività
Benessere - Articoli
Scritto da Letizia Perugia     Lunedì 18 Marzo 2013 10:06    PDF Stampa E-mail
cervelloIn uno studio pubblicato sulla rivista "Cognitive Neuroscience", Sharon Thompson-Schill e colleghi hannoi dimostrato che inibire l'attività della corteccia prefrontale (l'area del cervello che funziona come una sorta di filtro impedendo ai pensieri e alle sensazioni e ai ricordi irrilevanti di interferire con ciò su cui ci si sta concentrando) può aumentare le capacità creative.

I ricercatori dell'Università della Pennsylvania di Philadelphia hanno identificato quello che potrebbe essere definito " l'interruttore della creatività". Per dimostrarlo, gli scienziati hanno inibito il filtraggio operato dalla corteccia prefrontale utilizzando la stimolazione transcranica a correnti dirette (tDCS), che permette di influenzare l'attività elettrica iindispensabile per la comunicazione tra i neuroni.

Cervello
Ai partecipanti veniva mostrata una sequenza di 60 oggetti di comune uso quotidiano, uno ogni 9 secondi, per i quali veniva richiesto di pensare a un utilizzo diverso da quello ordinario. Veniva quindi misurato il tempo impiegato per dare risposte valide.

Ipotizzando che alti livelli di controllo cognitivo rappresentassero in questo caso un freno a migliori performance, gli scienziati hanno provato a inibire l'attività della corteccia prefrontale sinistra attraverso una metodica non invasiva. Hanno osservato migliori risultati nei volontari ai quali veniva "spento" l'interruttore che, acceso, frenava la creatività a favore dell'autocontrollo.

I partecipanti allo studio sono stati divisi in 3 gruppi: il primo ha ricevuto la tDCS a livello della corteccia prefrontale sinistra e il secondo a quella destra, mentre il terzo ha ricevuto una stimolazione inefficace, corrispondente a un placebo.

In ciascun gruppo sono stati assegnati due diversi compiti: ad alcuni partecipanti è stato chiesto di indicare l'uso comune di alcuni oggetti utilizzati quotidianamente, mentre altri hanno dovuto associare agli stessi oggetti possibili funzioni per cui, in genere, non vengono utilizzati.

A tutti è stato chiesto di ricordare una serie di numeri, un esercizio che non richiede il filtraggio operato dalla corteccia prefrontale. Come ci si aspettava, nessuna stimolazione ha interferito con la capacità di ricordare questa serie di numeri o di associare ad un oggetto il suo uso più comune.

Quando è stata bloccata l'attività della corteccia prefrontale sinistra è aumentata la capacità di associare ad un oggetto una funzione più fantasiosa. I risultati ottenuti dagli scienziati supportano l'ipotesi che un controllo cognitivo troppo elevato possa essere uno svantaggio in alcuni casi, ad esempio nelle fasi iniziali dello sviluppo.

Il lento sviluppo della corteccia prefrontale tipico dell'essere umano fa sì che i bambini non riescano ad ottenere buoni risultati in compiti che richiedono attenzione, ma che eccellano in quei compiti che, invece, richiedono immaginazione.

La corteccia prefrontale del cervello è la sede del controllo cognitivo e lavora come un filtro che impedisce ai pensieri irrilevanti, alle percezioni e ai ricordi di interferire con i compiti concreti da eseguire.

I risultati hanno dimostrato che, riducendo l'attività della corteccia prefrontale, le persone se la cavano meglio nelle attività creative e sfogano più efficacemente l'immaginazione.

Sappiamo che la corteccia prefrontale del cervello controlla la nostra cognizione, gli scienziati hanno verificato che "spegnendo" la sua funzione di filtraggio rispetto ai ricordi ed alle percezioni nel nostro normale pensare è possibile in qualche modo dare maggiore spazio alle abilità creative di una persona.
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


You must have the Adobe Flash Player installed to view this player.


Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Iscriviti per ricevere le offerte riservate ai nostri lettori e le informative

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Novembre 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 44 1 2 3
week 45 4 5 6 7 8 9 10
week 46 11 12 13 14 15 16 17
week 47 18 19 20 21 22 23 24
week 48 25 26 27 28 29 30
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

arancia.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 

Corso gratuito

Bebè a casaA Roma corsi gratuiti dedicati alle future mamme e futuri papà e patrocinato dalla Provincia di Roma.  

Patrocinio della Provincia di Roma
Con la collaborazione della BCC di Roma
bcc pic
Corso gratuito per bambini di 6/7 anni: laboratorio di pittura creativa a Roma 

amoriincorso1
Per i più grandi
 

QR Code

QR Code di Mamme Domani

Chi è online

 275 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information