DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini
Bambini


Arriva Ector, l'orsetto che protegge i bambini dal fumo passivo Stampa E-mail
Articoli
Scritto da Maria Rea   
Venerdì 26 Maggio 2017 15:43
Leggi tutto...Sono tantissimi i bambini esposti al fumo passivo, anche in tenerissima età. Spesso hanno solo un genitore fumatore, o addirittura a fumare in casa e in loro presenza sono sia la mamma che il papà. In Italia il 52% dei bambini di solamente due anni è esposto al fumo passivo, ossia inala il fumo di chi si accende una sigaretta accanto a lui oppure le particelle che si sprigionano dai vestiti e dai capelli di chi fuma abitualmente.

Così arriva Ector, un orsacchiotto speciale, nemico del fumo passivo e protagonista del progetto di sensibilizzazione contro di esso, intitolato "Ector The Protector Bear". Il progetto è stato promosso da Roche con il patrocinio di WALCE - Women Against Lung Cancer in Europe - e la collaborazione di Trudi per proteggere i piccoli ed educare i grandi sui rischi legati al fumo passivo.


Leggi tutto...
 
Nappynat: i pannolini ecosostenibili, belli e funzionali! Stampa E-mail
Prodotti
Scritto da Eva Forte   
Martedì 23 Maggio 2017 14:23
Leggi tutto...Si parla sempre più di ecosostenibilità e quando a giovarne sono i nostri bambini il discorso diventa ancora più interessante. Vi vogliamo presentare un prodotto che va proprio verso questa direzione, assicurando anche comodità e ottimi risultati di uso. Abbiamo chiestoa una nostra utente di provare i pannolini Nappynat. Si tratta di un progetto tutto italiano che ha come obiettivo principale quello di creare prodotti eco compatibili studiati principalmente per la salute dei più piccoli. La ricerca di nuove materie prime naturali e la capacità di adattarle alle nuove tecnologie sono alla base dell’iniziativa, così come il desiderio di elevare la qualità della vita dei bambini e dei loro genitori, favorendo al contempo uno sviluppo sostenibile del pianeta.

Leggi tutto...
 
Cartoni animati invece dell'anestesia generale per i più piccoli Stampa E-mail
Articoli
Scritto da Maria Rea   
Lunedì 22 Maggio 2017 14:53
Leggi tutto...Cartoni animati al posto dell'anestesia generale, per i bimbi in ospedale. Come riporta un articolo pubblicato sul Corriere della Sera, si tratterebbe di un esperimento riuscito per i piccoli pazienti che devono fare radioterapia per un tumore. Basterebbe quindi un video proiettore per creare meno ansia, evitare farmaci e ridurre costi per l'ospedale.

L’insolita proposta arriva direttamente dal congresso della Società Europea di Radioterapia (ESTRO), tenutosi pochi giorni fa a Vienna, dove un team di ricercatori belgi ha presentato gli esiti di una sperimentazione condotta su 12 bimbi malati di tumore sottoposti a trattamento radioterapico. Stando alle loro conclusioni, che vanno comunque confermate su numeri più ampi di pazienti, ai piccoli potrebbero venire risparmiate molte dosi di anestetico (utilizzato per tenerli fermi durante le sedute di radioterapia) se potessero guardare un film mentre ricevono il trattamento radiante.
Leggi tutto...
 
Blue Whale: il gioco del suicidio contro i ragazzi tra 9 a 17 anni Stampa E-mail
Articoli
Scritto da Eva Forte   
Mercoledì 17 Maggio 2017 10:48
Leggi tutto...Vogliamo portare alla vostra conoscenza il gioco horror che dopo aver mietuto e continuare a farlo, oltre 150 viuttime in Russia, è arrivato anche in Italia. Si chiamam Blue Whale e coinvolge ragazzini dai 9 ai 17 anni. Il gioco portato avanti da abili amministratori tende a modificare la percezione della vita dei ragazzi coinvolti con prove giornaliere di 50 giorni. L'ultima prova è quella di suicidarsi, generalmente buttandosi giù da un palazzo (un caso ha visto la ragazza suicidarsi mettendo la testa sul binario di un treno).
 
Leggi tutto...
 
Diabete nei bambini: una possibile causa Stampa E-mail
Articoli
Scritto da Maria Rea   
Giovedì 11 Maggio 2017 16:32
Leggi tutto...Il diabete nei bambini è una delle preoccupazioni dei genitori negli ultimi anni. Diversi sono i casi verificati e le cause sono ancora incerte. Così, si consultano medici e pediatri nello specifico, ma spesso la problematica permane e resta irrisolta.

Una delle cause del diabete di tipo 1 durante l'infanzia possa essere rappresentata da eventuali infezioni virali contratte dalla madre durante la gravidanza. A confermarlo è una ricerca condotta dalla Tel Aviv University e pubblicata sul giornale Diabetic Medicine. Secondo o studio, le donne che hanno contratto un'infezione virale durante la gravidanza possono trasmettere il virus ai feti geneticamente predisposti, scatenando quindi lo sviluppo di diabete di tipo 1 o di altre malattie. 
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 8 di 198



Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Giugno 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 22 1 2
week 23 3 4 5 6 7 8 9
week 24 10 11 12 13 14 15 16
week 25 17 18 19 20 21 22 23
week 26 24 25 26 27 28 29 30
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

mattia_gennaro.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information