DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Gravidanza Articoli Bari: donna perde il bambino nel parto e dopo muore
Bari: donna perde il bambino nel parto e dopo muore
Gravidanza - Articoli
Scritto da Carmela Pelaia     Mercoledì 15 Febbraio 2012 09:00    PDF Stampa E-mail
ambulanzaMaria Teresa Lauciello originaria di Ruvo si è spenta domenica notte a soli 29 anni dopo aver partorito il suo figlioletto morto, all'ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti. Il marito carabiniere e i familiari non si danno pace, hanno sporto denuncia e la Procura di Bari ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo.

I problemi della donna con la gravidanza erano cominciati una settimana fa: all'ennesima minaccia d'aborto, i medici dell'ospedale Umberto I di Corato l'avevano sottoposta a cerchiaggio e tenuta sotto osservazione, ma col passare dei giorni le contrazioni erano diventate insopportabili, cosicchè domenica pomeriggio è stata trasferita d'urgenza al Miulli.

Bari, donna perde il bambino durante il parto e muoreAppena arrivata è stata sottoposta ad un'ecografia e i medici hanno capito che c'era bisogno di intervenire immediatamente in quanto la paziente era in stato di travaglio avanzato e alle 17,10 ha partorito alla ventiseiesima settimana un feto morto. Ma anche dopo si sono susseguiti i problemi, tali da richiedere degli esami di laboratorio urgenti che hanno rivelato una coagulazione grave e una sepsi in corso (setticemia). I medici hanno riportato Maria Teresa in sala operatoria per l'asportazione dell'utero nel tentativo di salvarle la vita ma è stato tutto inutile: dopo alcune ore, alle 2:30, il suo cuore ha smesso di battere. Dai primi accertamenti sembra che la vittima non avesse una storia clinica particolare,solo una gravidanza difficile; saranno le indagini dei magistrati e degli ispettori sanitari a scoprire cosa sia successo negli ultimi sette giorni.

Maria Teresa e Biagio di Palo si erano sposati da poco e presto avrebbero coronato il loro sogno di avere un figlio, intanto l'ostacolo più grosso sembrava superato: lui era stato trasferito dalla caserma di Foggia a quella di Terlizzi, a due passi da casa, e lunedì sarebbe dovuto essere il suo primo giorno di lavoro accanto a lei, invece la vita di coppia si è spezzata a neanche un anno dal matrimonio. Ora Biagio è chiuso in casa col padre, bidello molto conosciuto a Ruvo, raccolto nel suo immenso dolore.
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


banner def 480
Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Iscriviti per ricevere le offerte riservate ai nostri lettori e le informative

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Aprile 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 14 1 2 3 4 5 6 7
week 15 8 9 10 11 12 13 14
week 16 15 16 17 18 19 20 21
week 17 22 23 24 25 26 27 28
week 18 29 30
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

chiara_romidac.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information