DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Gravidanza Articoli Le negano la pillola del giorno dopo e resta incinta: chiesto risarcimento di 500 mila euro
Le negano la pillola del giorno dopo e resta incinta: chiesto risarcimento di 500 mila euro
Gravidanza - Articoli
Scritto da Alessandra Rebecchi     Giovedì 14 Gennaio 2010 11:28    PDF Stampa E-mail
b_450_0_0_1___images_stories_loghini_test_gravidanza_logo.gif
Una donna di Teramo di 37 anni ha trascinato in tribunale l'Asl locale con l'accusa di non averle somministrato in tempo la pillola del giorno dopo e per aver, di conseguenza, affrontato una gravidanza e una maternità non volute.

Il risarcimento chiesto è di cinquecentomila euro e sono già state affrontate due udienze, l'ultima delle quali, in programma al 12 gennaio, è stata fatta slittare a maggio.

La storia comincia tre anni fa, quando alla donna e al suo compagno dell'epoca si rompe il preservativo durante un rapporto: la giovane per prevenire una eventuale gravidanza inizia a girovagare tra le varie strutture sanitarie e ambulatori medici, ma tutti le continuano a negare la pillola del giorno dopo. Purtroppo quando riesce ad assumerla risulta troppo tardi perché faccia effetto.

Il suo pellegrinaggio parte dalla guardia medica di Tortoreto, che risponde con il primo rifiuto: il giorno dopo la donna si reca al pronto soccorso dell'Ospedale di Giiulianova e da lì i medici la indirizzano al reparto di ginecologia. Giunta in reparto la sua richiesta viene scartata con un no categorico e la stessa risposta le arriva anche dalla guardia medica di Giulianova, dalla quale era andata su consiglio dei ginecologi dell'ospedale.

Solo dopo qualche giorno riesce a ottenere la ricetta dal suo ginecologo, ma ormai è trascorso troppo tempo dal rapporto sessuale all'assunzione della pillola, che perciò perde ogni effetto: dopo un mese di ansia e un test positivo la donna apprende infatti di essere in stato interessante, e dopo i canonici nove mesi partorisce un maschietto.

La donna purtroppo non può neppure contare sull'appoggio del suo compagno, in quanto questo decide di non riconoscere il bimbo, per cui si trova da sola ad affrontare la gravidanza, subendo un danno morale, biologico, esistenziale e patrimoniale.

Il ritardo con il quale l'Asl le ha prestato assistenza è stato la causa di tutto, per cui l'involontaria mamma decide di farsi giustizia e chiedere un risarcimento: prima di arrivare alle vie legali ha anche tentato le vie bonarie, ma senza successo in quanto la sia rishiesta non ha mai ottenuto risposta.

Ora l'Azienda Sanitaria Locale di Teramo questa risposta la dovrà dare al giudice.

Approfondimenti: Sito Libero News
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


banner def 480
Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Gennaio 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 1 1 2 3 4 5 6
week 2 7 8 9 10 11 12 13
week 3 14 15 16 17 18 19 20
week 4 21 22 23 24 25 26 27
week 5 28 29 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

viviana.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 

La Ragnatela News

Corso gratuito

Bebè a casaA Roma corsi gratuiti dedicati alle future mamme e futuri papà e patrocinato dalla Provincia di Roma.  

Patrocinio della Provincia di Roma
Con la collaborazione della BCC di Roma
bcc pic
Corso gratuito per bambini di 6/7 anni: laboratorio di pittura creativa a Roma 

amoriincorso1
Per i più grandi
 

QR Code

QR Code di Mamme Domani

Chi è online

 879 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information